ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Auto senza conducente, nel 2020 i primi modelli


hi-tech

Auto senza conducente, nel 2020 i primi modelli

In partnership con

L’auto senza pilota, un’idea coltivata da tempo, tra pochi anni potrebbe essere toccata con mano. Mercedes ha testato uno dei suoi prototipi, prima del salone di Francoforte. Ha percorso cento chilometri, senza intoppi.

Anche la Nissan sta sperimentando la macchina che va da sola e prevede di sfornare i primi modelli entro sette anni. L’amministratore delegato Carlos Ghosn sostiene che ormai tutte le tecnologie necessarie sono a disposizione.
“L’automobile autonoma è basata su moduli tecnici e questi moduli sono in corso di preparazione”, dice Ghosn. “Alcuni di essi li vedrete nelle auto Infiniti, Nissan o Renault, che saranno prodotte prima del 2020. Il 2020 per l’assemblaggio di questi moduli mi sembra una data ragionevole e tra l’altro non credo sarà l’unica a comparire nel 2020”.

Sembra fantascienza, ma alcuni elementi dell’auto senza pilota esistono già. La navigazione satellitare è ormai comune, alcune auto si parcheggiano da sole o possono individuare altre auto o pedoni. Le case costruttrici stanno mettendo tutto assieme per produrre modelli sicuri e affidabili.

“I sensori radar sono posizionati nei paraurti. Le telecamere sono nascoste nella carrozzeria, i computer esaminano i dati in entrata”, afferma Eberhard Kaus, che dirige il team della Mercedes sulla guida autonoma. “Siamo convinti che la tecnica causi meno errori dell’essere umano”.

Resta da vedere se, come ritengono i costruttori, queste auto riescano davvero a contribuire a ridurre il traffico, grazie ai sistemi che permettono di scegliere il percorso migliore, e a ridurre gli incidenti grazie a computer più sicuri della guida umana.

Prossimo Articolo

hi-tech

L'auto elettrica entra in campo