ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Un'azione piu' rapida contro il pericolo delle droghe psicoattive

Lettura in corso:

Un'azione piu' rapida contro il pericolo delle droghe psicoattive

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono l’alternativa legale alla cocaina e per questo ancora piu’ insidiose. La Commissione europea ha presentato una proposta per agire contro le nuove droghe psicoattive e ritirarle dal mercato.

Spiega la vice-presidente della Commissione Viviane Reding:
“Se individuiamo una sostanza molto pericolosa, la mettiamo al bando temporamente e ne analizziamo le conseguenze. Quindi prima viene ritirata, poi si fanno le analisi sulle conseguenze e poi si decide definitivamente sulla sostanza”.

Attualmente ci vogliono due anni perché una sostanza sia definitivamente vietata, ma difronte alla crescita esponenziale del mercato, la Commissione ha deciso di accorciare la procedura a dieci mesi. Rimane vaga tuttavia la prassi da seguire per constrastare il commercio elettronico.

“Quel che è illegale fuori internet è illegale anche in Internet- ha dichiarato Viviane Reding.- E quindi il sistema giudiziario puo’ agire per vietare questi prodotti anche su Internet”.

A consumare le nuove droghe psicoattive sono soprattutto i giovani. Alcuni tipi di droghe sintetiche sono state responsabili della morte di una cinquantina di persone.