ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Salvataggi bancari, il governo di Londra vende il 6% di Lloyds

Lettura in corso:

Salvataggi bancari, il governo di Londra vende il 6% di Lloyds

Dimensioni di testo Aa Aa

Tre miliardi e ottocento milioni di euro: è la cifra incassata dal governo britannico per la vendita del 6% di Lloyds Banking Group.

Obiettivo: recuperare i soldi dei contribuenti che, nel 2008, erano serviti a salvare il gruppo bancario sull’orlo della bancarotta.

Azionista di maggioranza con il 39%, Londra ora vuole accelerare con la privatizzazione, ma non prima di aver incassato un ritorno sul proprio investimento.

“È importante per loro il fatto di aver ottenuto un profitto”, spiega Jessica Ground di Schroders. “Credo sia molto interessante che abbiano venduto solo il 6% e che rimane loro in mano ancor più del 30%. Ovviamente, si sentono fiduciosi che le cose andranno sempre meglio”.

Le azioni sono state vendute ad un prezzo di 75 centesimi di sterlina ad azione: un piccolo sconto sul prezzo di chiusura di lunedì per invogliare i compratori, ma sopra il prezzo medio a cui le avevano acquistate.

Risultato: un guadagno di oltre 72 milioni di euro, a tutto beneficio delle casse statali che vedranno così ridotto il debito pubblico.