ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

In Corea del Nord crimini contro l'umanità. L'accusa arriva dall'ONU

Lettura in corso:

In Corea del Nord crimini contro l'umanità. L'accusa arriva dall'ONU

Dimensioni di testo Aa Aa

In Corea del Nord i diritti umani vengono ripetutamente violati. A ribadirlo è stata da Ginevra la Commissione dell’Onu che su questo tema ha condotto un’inchiesta. Centomila le persone contrarie al regime di Kim Jong Un che sarebbero rinchiuse in campi di prigionia. Così Michael Kirby, presidente della commissione: “Le testimonianze individuali che emergono dalle audizioni pubbliche non rappresentano casi isolati. Sono rappresentativi di modelli su larga scala che costituirebbero violazioni sistematiche e macroscopiche dei diritti umani”.

Pyongyang, dal canto suo, nega tutte le accuse e parla di un complotto internazionale: “La mia delegazione respinge totalmente il resoconto fatto dalla cosiddetta Commissione d’Inchiesta sulla situazione dei diritti umani nella Repubblica Popolare Democratica di Corea”.

Nel documento dell’Onu si legge che i prigionieri politici vengono sottoposti a torture paragonabili a quelle inflitte in passato dal regime nazista alle persone rinchiuse nei campi di concentramento.
Il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite può chiedere al Tribunale dell’Aja di investigare sugli abusi della Corea del Nord anche se quest’ultima non ha ratificato lo Statuto di Roma che istituiva la Corte Penale Internazionale.