ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Germania: domenica al voto, si prospetta una grande coalizione di governo

Lettura in corso:

Germania: domenica al voto, si prospetta una grande coalizione di governo

Dimensioni di testo Aa Aa

Si rafforza lo scenario di una grande coalizione post-elettorale a pochi giorni dal voto, in Germania. La Cdu/Csu della Merkel raccoglierebbe il 39 per cento dei voti secondo i sondaggi, ma non riuscirebbe a ottenere la maggioranza al Bundestag, perché l’Fdp è fermo al 5 per cento.

La cancelliera ha sconsigliato il voto disgiunto, dando battaglia ai liberali. “Con il secondo voto, anche se il mio nome non è sulla scheda, potete fare in modo che io possa continuare a essere la vostra cancelliera”, ha detto Merket, “ed è per questo che occorre dare entrambi i voti alla Cdu. Sarà una corsa serrata”.

L’Fdp, il partito alleato della Merkel, reduce dalla scomparsa dal parlamento regionale bavarese, chiede ai tedeschi il secondo voto. Nel sistema misto infatti gli elettori in cabina esprimono due scelte, una assegna il seggio al candidato, l’altra definisce il numero di deputati del partito.

Resta invariato anche il consenso per il partito Socialdemocratico, al 25 per cento, che non sembra essere stato intaccato dalle polemiche sulla foto di copertina del leader Steinbruck che mostra il dito medio. La maggioranza comunque non verrebbe raggiunta neppure a sinistra: Die Linke otterrebbe il dieci per cento, i verdi il 9.

Sui Grüne piovono critiche dopo le rilevazioni di stampa su uno dei leader, Jürgen Trittin. Trittin si è scusato per aver appoggiato, nel 1981 alle elezioni comunali di Gottinga, il programma di un partito ecologista che conteneva anche la depenalizzazione del sesso consensuale con minori.

In vista di domenica, molti tedeschi sono ancora indecisi e una buona parte ritiene che i programmi dei partiti si distinguano poco l’uno dall’altro.