ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Due incidenti in 24 ore al confine tra Siria e Turchia. Sale la tensione tra i due Paesi.

Lettura in corso:

Due incidenti in 24 ore al confine tra Siria e Turchia. Sale la tensione tra i due Paesi.

Dimensioni di testo Aa Aa

Due incidenti in 24 ore e sale la tensione al confine tra la Siria e la Turchia. Dopo l’episodio dell’elicottero di Damasco abbattuto da alcuni missili della mezzaluna, una autobomba e’ esplosa sul versante siriano del valico di Bab Al-Hawa, il principale accesso alla frontiera con la Turchia sud-orientale, controllato dai ribelli. Almeno una decina le persone rimaste ferite.

Il varco, che si trova nella provincia siriana nordoccidentale di Idlib, è dall’anno scorso sotto il controllo degli oppositori del regime di Bashar al-Assad. Al momento Ankara non prevede ritorsioni contro Damasco che tuttavia accusa il governo turco di aver agito troppo in fretta.

“Questo potrebbe portare l’opinione pubblica ad avere la netta percezione che ci sarà un conflitto, spiega Atilla Sandıklı Bilgesam del Research Centre. La violazione del confine probabilmente sarà esaminata dalla Nato, che potrebbe pubblicare una dichiarazione e potrebbe avvertire la Siria affinché non ripeta azioni simili. Per cui non mi aspetto rappresaglie da parte della Siria”.

Secondo l’esercito siriano l’elicottero abbattuto non era in assetto di combattimento e stava monitorando ‘‘attivita’ terroristiche’‘ lungo il confine quando, per errore, e’ penetrato in territorio turco. Tra scambi di accuse e possibili tirorsioni, proseguono le ricerche del secondo pilota: c‘è chi sostiene sia deceduto, insieme al collega, e chi pensa sia ostaggio dei ribelli siriani.