ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Anniversario del crac Lehman, Obama attacca i repubblicani

Lettura in corso:

Anniversario del crac Lehman, Obama attacca i repubblicani

Dimensioni di testo Aa Aa

I repubblicani, con le loro pretese di tagli, remano contro la ripresa. Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama si scaglia contro gli avversari in vista della battaglia al Congresso sull’approvazione del budget e sull’innalzamento del tetto del debito.

L’occasione: l’anniversario del crollo di Lehman Brothers e dell’inizio della crisi economica: “Nel momento in cui sono entrato in carica, l’economia si stava contraendo ad un tasso annuale di più dell’8%. Le nostre aziende perdevano 800 mila posti di lavoro ogni mese. Era una tempesta perfetta”, ricorda Obama.

La ripresa, però, è nell’aria per Obama: “Negli ultimi tre anni e mezzo le nostre aziende hanno creato 7 milioni e mezzo di nuovi posti di lavoro. Il tasso di disoccupazione è sceso, il nostro mercato immobiliare sta guarendo, il nostro sistema finanziario è più sicuro”.

“Ma la storia non finisce qui”, conclude prima di lanciare la sua stoccata. “Come ogni famiglia della classe media, o chiunque stia lottando per entrarci, vi diranno, ancora non siamo dove dovremmo essere. Ed è su questo che ci dobbiamo focalizzare”.

Investimenti in educazione, lavoro e infrastrutture, è questo ciò che serve all’America, ha detto Obama, il quale ha evocato lo spettro del “sequester”, i tagli automatici alla spesa pubblica scattati al mancato accordo tra maggioranza e opposizione.