ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Decine di migliaia di persone a Varsavia contro la politica economica del governo

Lettura in corso:

Decine di migliaia di persone a Varsavia contro la politica economica del governo

Dimensioni di testo Aa Aa

Decine di migliaia di persone hanno manifestato di nuovo in Polonia contro le politiche adottate dal governo in campo economico. La mobilitazione conclude uno stato di agitazione che durava da giorni.

A Varsavia i manifestanti hanno sfilato indossando costumi e maschere a immagine dei membri del governo, a iniziare dal premier Donald Tusk, accusato di non mantenere le promesse e di non fare abbastanza per combattere la disoccupazione.

“Ci sono parecchi problemi, sociali ed economici – dice un manifestante -. Quasi tutti gli artisti presenti sono giovani, disoccupati, istruiti. Per loro non vi è spazio nel nostro Paese. Sono costretti ad andarsene”. “Bisogna protestare perché la situazione sta peggiorando – dice una manifestante -. Rispetto ai Paesi occidentali, siamo una nave che affonda, nonostante il fatto che ci troviamo nel cuore dell’Europa e abbiamo il potenziale necessario, anche se il polacco medio non ha i soldi per comprarsi il pane”.

I manifestanti denunciano il liberismo di Tusk, contratti di lavoro considerati spazzatura, il salario minimo e l’innalzamento dell’età pensionabile, in un contesto di difficoltà economica del Paese, dove la disoccupazione a febbraio ha sfiorato il 14,5 percento, ai livelli più alti dal 2007.