ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

D-Day per la Costa Concordia. Rotazione confermata

Lettura in corso:

D-Day per la Costa Concordia. Rotazione confermata

Dimensioni di testo Aa Aa

Giorno cruciale oggi per la Costa Concordia. Parte l’operazione per raddrizzare la nave da crociera naufragata sull’isola del Giglio il 13 gennaio dell’anno scorso. La Protezione civile ha comunicato che le condizioni del tempo non ostacoleranno i lavori che dureranno almeno 6 ore.

“ Ci saranno 3 fasi fondamentali, spiega la portavoce della Protezione Civile Francesca Maffini. La prima è quella del distacco del relitto dalla roccia; poi la nave dovrebbe iniziare a ruotare, e quindi adagiarsi sulle piattaforme”.

Altro obiettivo prioritario il recupero degli ultimi due dispersi.Nella tragedia della Costa Concordia, guidata dall’allora comandante Francesco Schettino, persero la vita 32 persone.

“Solo quando la nave sarà posta in sicurezza, dice Franco Gabrielli, capo della Protezione Civile Italiana, inizieranno immediatamente le attività per consentire il ritrovamento di questi due corpi e per consentire alle loro famiglie, che come voi sapete si tratta di una famiglia italiana e una famiglia indiana, di riavere i corpi dei loro cari”.

Un’operazione complessa e costosa: circa 451 milioni di euro. L’agenzia regionale per la protezione ambientale ha stimato che, durante la rotazione, dal relitto usciranno 80 mila metri
cubi di acqua, che rappresentano il maggior rischio per
l’ambiente.