ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Filippine: La tregua non regge - oltre 50 i morti

Lettura in corso:

Filippine: La tregua non regge - oltre 50 i morti

Dimensioni di testo Aa Aa

Nonostante il cessate il fuoco, sono ripresi i combattimenti fra l’esercito e i ribelli islamici separatisti nella città di Zamboanga, nel sud delle Filippine. Secondo fonti locali, oltre 50 persone sono rimaste uccise dall’inizio dei combattimenti, iniziati 6 giorni fa nella città dei fiori. Decine i feriti. Sul posto è arrivato anche il Presidente Benigno Aquino che ha voluto rassicurare la popolazione.

“ I problemi e gli scontri stanno diminuendo, ha detto Aquino, ci saranno ancora dei combattimenti ma i ribelli non prenderanno il sopravvento. Vi garantisco quindi che la crisi in atto finirà presto. Il prima possibile”.

Intanto nei pressi di Zamboanga, sono circa 60mila gli sfollati. Decine di abitazioni sono state bruciate o danneggiate. I ribelli hanno colpito postazioni del governo e sequestrato civili per usarli come scudi umani. Ieri il vicepresidente aveva parlato con il leader del Fronte nazionale di liberazione Moro ed entrambi si erano accordati per risolvere il conflitto in corso.