ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'India condanna a morte gli stupratori della studentessa uccisa a dicembre

Lettura in corso:

L'India condanna a morte gli stupratori della studentessa uccisa a dicembre

Dimensioni di testo Aa Aa

Un tribunale speciale indiano ha condannato a morte a Nuova Delhi i quattro imputati dello stupro di gruppo avvenuto in dicembre. La vittima una studentessa di 23 anni era poi morta in un ospedale di Singapore per la gravità delle ferite riportate.

Il branco era composto da sei persone. Uno degli uomini arrestati si era suicidato a marzo, mentre un altro, ancora minorenne, era stato condannato il mese scorso a tre anni di riformatorio, il massimo della pena che può essere inflitta ai minori secondo la legge indiana. La sentenza di condanna a morte deve ancora essere ratificata dall’Alta Corte di Delhi e può essere appellata davanti alla Corte suprema. Secondo gli avvocati, per il processo di appello potrebbero volerci anni.

Ovvia la soddisfazione della famiglia della ragazza. Il commento della madre della giovane: “Questa ragazza è diventata la figlia di tutti e la società chiedeva una punizione esemplare. La figlia della nazione ha ottenuto giustizia. Il paese ha ottenuto giustizia”

Il delitto aveva provocato proteste di massa nel paese e costretto l’esecutivo a promettere leggi speciali contro la violenza sulle donne.