ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Filippine, tre soldati uccisi in scontri con ribelli islamici

Lettura in corso:

Filippine, tre soldati uccisi in scontri con ribelli islamici

Dimensioni di testo Aa Aa

Tre soldati filippini sono stati uccisi in un combattimento con ribelli separatisti islamici nell’isola meridionale di Basilan.

Gli scontri avrebbero coinvolto miliziani del gruppo Abu Sayyaf e del Fronte nazionale di liberazione Moro, che puntano a far saltare il processo di pace intavolato dal governo.

Il luogo dello scontro si trova a poca distanza da Zamboanga, dove da giorni è in corso un duro confronto armato tra l’esercito e un gruppo di guerriglieri indipendentisti che ha preso in ostaggio circa 170 civili.

Il blitz dei guerriglieri, iniziato lunedì all’alba, ha causato 12 morti e costretto 13mila persone ad abbandonare le proprie case.

Dietro l’attacco ci sarebbe il risentimento del gruppo armato per essere stato escluso dai negoziati di pace, che finora hanno portato all’intesa per una road map verso la creazione di
un’entità amministrativa autonoma.

Quattro decenni di lotta separatista nell’isola di Mindanao, dove risiede una nutrita comunità musulmana, hanno causato oltre 120 mila morti.