ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria accetta proposta russa. Mosca: condizione è scartare ogni opzione militare

Lettura in corso:

Siria accetta proposta russa. Mosca: condizione è scartare ogni opzione militare

Dimensioni di testo Aa Aa

Patti chiari amicizia lunga. La Siria accetta il piano di disarmo rilanciato dalla Russia e si dice pronta a sottoscrivere la convenzione contro la detenzione di armi di distruzione di massa. Ma Mosca sottolinea che il programma andrà a buon fine solo assicurando che Stati Uniti o eventuali alleati rinunciano all’opzione militare.

“Siamo pronti a dare informazioni sull’ubicazione delle armi chimiche, fermarne la produzione, mostrare gli stock ai rappresentanti della Russia o di altri Stati e delle Nazioni Unite. La nostra disponibilità verso la proposta di Mosca ha lo scopo di porre fine alla detenzione di ogni tipo di armi chimiche” ha detto il ministro degli Esteri siriano Walid Mouallem durante l’incontro con il Presidente della Duma Sergei Naryshkin.

L’iniziativa è stata formulata da Mosca, seppure prendendo spunto dalle parole del Segretario di Stato americano John Kerry. Ma dovrà essere accompagnata da una posizione chiara dell’Onu ha detto il Presidente russo Vladimir Putin.

“Ovviamente il piano ha senso se le Nazioni Unite bocciano ogni ricorso alla forza, perchè sarebbe ben difficile invitare un Paese – che sia la Siria o chiunque altro – al disarmo unilaterale mentre è bersaglio di un’intervento militare”.

Per il Presidente siriano Bashar Al Assad l’occasione è assolutamente ghiotta: ora esiste un tavolo di trattativa e difficilmente il regime si asterrà dal porre come condizione la propria sopravvivenza.