ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Biglietti falsi dalla Cina per entrare al Louvre

Lettura in corso:

Biglietti falsi dalla Cina per entrare al Louvre

Dimensioni di testo Aa Aa

I biglietti d’ingresso al Museo parigino del Louvre presentati dalla guida di un gruppo di turisti cinesi sembravano regolare. Numero di serie, formato, caratteri, inchiostro, tutto. Solo la carta appariva di una qualità differente. Il gruppo è stato fatto passare. Ma quando, poco dopo, un’altra comitiva di turisti cinesi si è presentata con dei biglietti macchiati d’inchiostro e con una consistenza della carta ancora diversa, l’allarme è scattato.
E’ così che i funzionari del museo parigino, uno dei più visitati al mondo hanno allertato le forze dell’ordine. E gli investigatori della polizia giudiziaria di Parigi hanno individuato un traffico di biglietti falsi proveniente dalla Cina con appoggi logistici nella capitale francese. Secondo quanto riportato dal quotidiani Le Parisien, i poliziotti sono riusciti a rintracciare il fornitore parigino delle guide turistiche, ma il suo appartamento nel XIV arrondissement era stato appena abbandonato.
Contemporaneamente, gli uffici doganali del Belgio hanno contattato i loro omologhi francesi per segnalare il sequestro di un pacco, proveniente dalla Cina, contenente quattromila biglietti contraffatti del Louvre.
Si tratta insomma di una vera e propria organizzazione che lucrava sul prezzo del biglietto (12 euro) fatto pagare agli ignari turisti cinesi.
Il museo non è ancora in grado di quantificare il danno subito poiché molti biglietti falsi potrebbero essere ancora in circolazione. I controlli, però, sono diventati molto più severi.