ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Apple, in Cina l'iPhone 5C è tutto fuorché "low-cost"

Lettura in corso:

Apple, in Cina l'iPhone 5C è tutto fuorché "low-cost"

Dimensioni di testo Aa Aa

Sarà che tutte le novità erano già note a causa dei buchi nell’apparato di comunicazione. Sarà che, lettore di impronte digitali a parte, grandi novità non ce ne sono. Sarà che l’evento a Pechino (prima volta nella storia) era solo una ritrasmissione di quello di Cupertino.

Fatto sta che in Cina l’accoglienza data ai nuovi iPhone è stata piuttosto freddina. Ciliegina sulla torta: un’inedita polemica sui prezzi del modello 5C. Quello che, tecnicamente, dovrebbe essere low-cost.

“Comprare un telefono cellulare di vecchia generazione per quasi 730 dollari, è da pazzi”, spiega il famoso blogger cinese Wang Fei.

“È un po’ una sorpresa – prosegue -Non c‘è niente di nuovo e non si parla dei partner cinesi che sono venuti all’evento per parlare del prezzo del telefono col contratto. Ecco cosa delude. Apple ha fatto dei progressi nel mercato cinese, sono ancora troppo poco”.

Il prezzo in Cina, al netto del cambio, è quasi 200 dollari più alto di quello americano e i negoziati di Apple con China Mobile, il principale operatore del Paese (il più grande del mondo per numero di clienti serviti), non si sono ancora conclusi.

La tigre asiatica è comunque annoverata tra i Paesi che vedranno i nuovi dispositivi già dal 20 di settembre. Ma è improbabile che si vedranno code fin da oggi, come succede nel vicino Giappone.