ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria. Assad: un attacco avrebbe conseguenze imponderabili nella regione

Lettura in corso:

Siria. Assad: un attacco avrebbe conseguenze imponderabili nella regione

Dimensioni di testo Aa Aa

Un attacco in Siria avrebbe conseguenze imponderabili. Il discorso del Presidente siriano Bashar Al Assad sottolinea nuovamente due concetti chiave: le armi chimiche usate per l’attacco del 21 agosto sono state impiegate dai ribelli e non dall’esercito; un attacco esterno avrebbe ripercussioni in tutta la regione.

“Nessuno è in grado di dire quali ripercussioni potrebbero avere i primi raid. Si parla di una regione, una vasta regione, non soltanto della Siria, ma di un’area interconnessa, collegata, chiamatela come preferite, nella quale un attacco in un determinato punto può causare le più varie conseguenze in un altro punto”.

La posizione di Damasco rimbalza sui media dopo la liberazione di Domenico Quirico e dell’insegnante belga Pierre Piccinin. Quest’ultimo riporta una discussione ascoltata durante la prigionia: presunti ribelli ammettevano la paternità dell’attacco. Quirico ha confermato di aver ascoltato le stesse parole, ma sottolinea di non poterne dedurre conclusioni su quanto realmente accaduto nella periferia di Damasco.