ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia, in piazza contro la riforma delle pensioni

Lettura in corso:

Francia, in piazza contro la riforma delle pensioni

Dimensioni di testo Aa Aa

La Francia scende in piazza contro la riforma delle pensioni proposta dal Premier Jean-Marc Ayrault. La misura prevede un aumento progressivo dei contributi lavorativi. Per percepire una pensione piena, ad esempio, serviranno 43 anni di anzianità nel 2035 mentre nel 2020 l’anzianità richiesta sarà di 41 anni e mezzo.

Da Marsiglia a Parigi, 180 i cortei contro la riforma destinata a entrare in vigore dal gennaio 2014, a pagare più contributi saranno sia i datori di lavoro sia i dipendenti.

“Questo è inaccettabile. Siamo contrari all’allungamento del periodo di contribuzione” – dice un giovane dimostrante del corteo che ha attraversato le strade di Clermont-Ferrand.

Questa è la ragione della protesta indetta dai sindacati Cgt, Forec Ouvriere, Solidaires e Fsu che sperano in un dietrofront dell’esecutivo nel dibattito parlamentare che comincia la settimana del 7 ottobre.

La contestata riforma serve a rimettere i conti in equilibrio con l’Europa. Un enorme buco di bilancio pesa sul sistema pensionistico, per salvarlo servono 20 miliardi di euro all’anno fino al 2020.