ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Usa-Siria: ultime ore per Obama per convincere Congresso a intervenire

Lettura in corso:

Usa-Siria: ultime ore per Obama per convincere Congresso a intervenire

Dimensioni di testo Aa Aa

Corsa contro il tempo per allargare un’alleanza pronta all’intervento contro il regime siriano. Il Segretario di Stato Americano John Kerry è oggi a Londra dopo la visita all’alleato ritrovato, la Francia, con cui gli Stati Uniti ricuciono uno strappo che risale all’Iraq.

Kerry vedrà oggi il ministro degli Esteri britannico William Hague. Poi l’amministrazione Obama si dedicherà interamente al lavoro di convincimento a casa propria. Non è scontato che le immagini diffuse dalla Casa Bianca in cui si vedono i presunti effetti dell’attacco chimico da parte dell’esercito di Bashar Al Assad bastino a convincere i senatori. Oggi la prima sessione al Congresso in cui i voti andranno conquistati uno ad uno.

“Il secondo dopo che il nostro primo missile colpisce, siamo nella guerra in Siria” dice la deputata californiana Loretta Sanchez. “È una guerra civile e noi ci posizioniamo accanto ai ribelli, molti di loro sono affiliati ad Al Qaeda o ad altri gruppi che ci minacciano. Quindi quando il Presidente dice che è solo questione di pochi giorni e ce ne andiamo, ecco: è così che cominciano le guerre lunghe”.

Per ora, per quanto la macchina della propaganda contro le nefandezze perpetrate dal regime di Damasco abbia funzionato a pieni giri, stentano a farsi sentire gli effetti sull’opinione pubblica americana, ancora maggioritariamente contraria ad intervenire in Siria.