ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gratteri: “Riciclaggio minaccia per la democrazia”

Lettura in corso:

Gratteri: “Riciclaggio minaccia per la democrazia”

Dimensioni di testo Aa Aa

“La democrazia è la possibilità di fare scelte economiche libere, in un sistema di libera concorrenza”, Nicola Gratteri magistrato e massimo esperto di ‘ndrangheta, rilancia il tema dello strapotere economico delle mafie. L’impresa che ricicla denaro esercita una concorrenza sleale che finisce per erodere fette di mercato alle realtà economiche legali, fino a comprometterne l’esistenza. Il reinvestimento di capitali rappresenta una minaccia silenziosa dal profilo inquietante: “Se con i soldi del narcotraffico – chiede Gratteri al pubblico di Riccione, nella giornata dal titolo “Blanqueo Stop” – la ‘ndrangheta non si limitasse ad acquistare bar ristoranti e pizzerie, ma cominciasse a investire in mezzi di comunicazione?”.

Visto che il rischio è ancora poco percepito, l’Europa resta un terreno in cui è ancora facile, per le organizzazioni criminali reinvestire i capitali proventi di narcotraffico, traffico d’armi ed evasione fiscale. “Il contrasto deve diventare una priorità della politica nazionale ed europea – ha aggiunto Sonia Alfano, Presidente della Commissione europea antimafia – voteremo alla plenaria di Strasburgo in ottobre norme speciali per rendere meno conveniente delinquere per le mafie, soprattutto a livello transnazionale”.

La giornata dedicata al contrasto al riciclaggio dal titolo Stop Blanqueo ha visto la partecipazione di esperti del fenomeno a livello internazionale, partendo dall’osservazione di realtà turistiche europee come la Costa del Sol in Spagna e la riviera adriatica in Italia. Focus anche sul sistema bancario e sul ruolo dei paradisi fiscali come porto franco per lavare denaro e occultare capitali illeciti.