ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Datagate: Brasile esige spiegazioni per lo spionaggio Usa

Lettura in corso:

Datagate: Brasile esige spiegazioni per lo spionaggio Usa

Dimensioni di testo Aa Aa

Dilma Roussef non nasconde la rabbia contro Washington. Lo spionaggio compiuto dagli Stati Uniti verso il governo brasiliano esige delle spiegazioni. Dilma Roussef lo ha ribadito al presidente Obama, al margine dei G20, aggiungendo di essere pronta a cancellare la visita negli Stati Uniti il 23 ottobre.

“Penso – ha detto il presidente brasiliano – sia molto grave spiare un paese democratico. È gravissimo spiare la vita privata delle persone, dei cittadini e violare la sovranità di un paese. Non capisco come si possano rivedicare cose del genere”.

Obama ha dichiarato che entro il prossimo mercoledí, verrano fornite delle spiegazioni per le azioni dei servizi segreti. Una rassicurazione che arriva mentre lo scandalo datagate si ingigantisce. Nuovi documenti pubblicati sui media rivelano che grazie a un supercomputer i servizi segreti statunitensi e britannici hanno scardinato i codici criptati di milioni di documenti in internet, tra cui email, conti bancari e dati privati.