ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Visa pour l'image a Perpignan

Lettura in corso:

Visa pour l'image a Perpignan

Dimensioni di testo Aa Aa

Siamo alle 25esima edizione del festival di fotogiornalismo “Visa pour l’image” che si svolge annualmente nella cittadina di Perpignan, Francia meridionale.
Sono ormai diversi milioni i visitatori che hanno affollato tutte le edizioni fino ad oggi. Un pubblico di tutte le età e di tutte le nazionalità…

Vox pop:
“ A volte ci informiamo di piu’ venendo qui a Visa che seguendo i telelegiornali… è vero c‘è un ambiente molto simpatico.

L’appuntamento è capitale per i fotogiornalisti e gli amanti della fotografia. Lo sguardo è impietoso su tutto, sulla storia, la bellezza, la natura, la guerra, il caos.

Jean-François Leroy, Direttore del festival:
“Si mescolano insieme anche le fotografie aspre, che a volte sono difficili da guardare, eppure sono la realtà del mondo. Mi sono sempre detto non sono le foto difficili da guardare ma è la situazione che ritraggono”

Per esempio quelle foto della Siria in cui la guerra civile ha ucciso oltre 100 mila persone.
Rafael Fabrés è un fotogiornalista free lance che vive a Rio de Janeiro e da due anni opera per il progetto pacificazione.

La prospettiva è quella della Coppa del Mondo del 2014 e i Giochi Olimpici a Rio nel 2016. Le unità di polizia per la pacificazione hanno un programma di sicurezza ed hanno aperto basi permanenti nella favelas dove stanno lottando contro i narcotrafficanti e il crimine organizzato.

Per alcuni il programma è servito a ridurre la delinquenza ed ha portato una relativa prosperità. Per altri è solo un trucco per nascondere la realtà.

“Visa pour l’image” chiude i battenti a metà settembre.