ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Rosh Hashanah. Migliaia di ebrei festeggiano capodanno a Uman, Ucraina

Lettura in corso:

Rosh Hashanah. Migliaia di ebrei festeggiano capodanno a Uman, Ucraina

Dimensioni di testo Aa Aa

Rosh Hashanah, uno dei 3 capodanni ebraici, viene festeggiano con particolare fervore a Uman, in Ucraina, 200 chilometri a Sud di Kiev, a metà strada tra la capitale e Odessa.

È qui che morì il 16 ottobre del 1810 Rabbi Nacham, che ridiede impulso alla tradizione chassidica mescolando i misteri della Cabala con lo studio approfondito della Torah. Nacham Steinberg, organizzatore della festività cui prendono parte oltre 30.000 ebrei provenienti da varie parti del mondo.

“Rabbi Nachman ha scelto 10 paragrafi dalla preghiera di David perchè quando li ha messi assieme ha capito l’immenso potere benefico che avevano e che Dio può rimettere i nostri peccati” spiega.

Secondo la tradizione ebraico-ortodossa, questa è un’occasione di purificazione. Una usanza che è confluita anche nell’ebraismo secolare: qui arrivano anche i non praticanti nell’auspicio di poter vivere un nuovo anno migliore.

“È la seconda volta che partecipo a Rosh Hashana” dice un giovane venuto da New York. “L’ultima volta è stato incredibile. Ho avuto un’annata favolosa, sono stato cordiale con le persone, e la gente è stata gentile con me e questo grazie all’esperienza vissuta qui”.

Preghiere, canti, ma anche cibo – rigorosamente kosher – alcol e danze. Nel solco della filosofia religiosa di Rabbi Nachman che si basa sulla libertà e informalità del rapporto con Dio al quale ci si deve rivolgere “come si farebbe con il proprio migliore amico”.