ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libertà di stampa e diritto all'informazione, l'Europa chiede maggiori tutele

Lettura in corso:

Libertà di stampa e diritto all'informazione, l'Europa chiede maggiori tutele

Dimensioni di testo Aa Aa

Maggiori tutele per il lavoro dei giornalisti e le loro fonti. L’attività dell’agenzia di sicurezza nazionale statunitense con particolare riferimento allo spionaggio delle conversazioni europee è tornata al centro di un dibattito pubblico tenutosi in commissione Libertà Civili del Parlamento europeo a Bruxelles.

Per Alan Rusbridger, direttore de The Guardian:“La combinazione di leggi punitive contro le fonti e di mezzi inappropriati per azzittire il lavoro dei giornalisti, sono strumenti che dovrebbero far riflettere i governi occidentali sul tipo di messaggio che stanno inviando al resto del mondo”.

Dopo i controlli al Guardian, quotidiano ad aver pubblicato le rivelazioni di Edward Snowden sul programma di spionaggio Prims, in molti chiedono una nuova regolamentazione che possa tutelare il lavoro dei giornalisti, soprattutto quando di mezzo c‘è un interesse pubblico.

L’eurodeputato spagnolo Juan Fernando Aguilar afferma:“Giornalisti minacciati in uno dei paesi membri dell’unione europea? Soltanto per aver raccontato storie d’interesse pubblico? Riguardanti la vita di normali cittadini. Sono sconvolto”.

Dal dibattito la promessa degli eurodeputati di presentare in plenaria entro la fine dell’anno un rapporto sulle attività dell’agenzia per la sicurezza nazionale statunitense.