ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Al via il G20 di San Pietroburgo, la Siria domina l'agenda

Lettura in corso:

Al via il G20 di San Pietroburgo, la Siria domina l'agenda

Dimensioni di testo Aa Aa

Agenda del G20 stravolta dalla crisi siriana, che finirà per dominare le discussioni dei leader delle 20 maggiori economie del mondo.

Questo giovedì e venerdì, a San Pietroburgo, i temi della lotta all’evasione fiscale e la frenata alla crescita dei Paesi emergenti rischiano di finire in secondo piano, per lasciare il posto ai tentativi di trovare un accordo internazionale sull’intervento militare.

È gelo tra Vladimir Putin e Barack Obama. Il numero 1 del Cremlino prevede solo un incontro a margine con il capo della Casa Bianca. I colloqui sulla Siria seguono il caso Snowden, la talpa del Datagate al quale la Russia ha concesso asilo. Un affronto a cui la Casa Bianca ha reagito cancellando il vertice che avrebbe dovuto aver luogo a Mosca in questi giorni.

I punti in agenda a San Pietroburgo sono crescita, occupazione e riforma finanziaria. C‘è attesa per quella che potrebbe essere la prima dichiarazione di guerra ai paradisi fiscali, dove ogni due giorni – la durata del summit – si involano 1 miliardo e 700 milioni di euro. L’obiettivo è quello di imporre lo scambio automatico dei dati fiscali tra i vari Paesi.