ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Si chiude il calciomercato, nel 2013 trasferimenti più costosi

Lettura in corso:

Si chiude il calciomercato, nel 2013 trasferimenti più costosi

Dimensioni di testo Aa Aa

In tempo di crisi la stagione del calciomercato si chiude con un numero di trasferimenti costante, oltre 10mila, e più cari. Gareth Bale potrebbe aver soffiato il record storico a Cristiano Ronaldo.

L’ex Tottenham è passato al Real Madrid per una somma che resta segreta. Fonti inglesi parlano di cento milioni di euro, fonti spagnole di 91. La differenza è importante perché l’altro galattico Ronaldo era stato acquistato per 94 milioni.

Al Santiago Bernabeu 30mila persone hanno acclamato Bale che indosserà la maglia numero 11, come gli 11 milioni di euro che guadagnerà a stagione.

A luglio aveva fatto scalpore la cessione di Edinson Cavani al Paris Saint Germain con la quale il Napoli ha incassato 64 milioni di euro. Il quinto acquisto più caro della storia calcistica. Gli azzurri hanno rinnovato la squadra investendo 85 milioni: entrano Albiol, Callejon e soprattutto il nuovo matador Higuain, sotto la guida di Rafa Benitez.

Sessanta milioni di euro. E’ quanto il piccolo club del principato di Monaco ha sborsato per l’attaccante colombiano Radamel Falcao, ex Atletico Madrid. La squadra di Claudio Ranieri, neopromossa in Ligue 1, la serie A francese, ha speso in totale 160 milioni di euro.

Via dal Real invece Mesut Ozil, ceduto all’Arsenal per 50 milioni di euro, uno degli ultimi acquisti della stagione di calciomercato, che si è concretizzato dopo una lunga attesa. Il trequartista tedesco sperava di restare a Madrid, ma ha detto di non aver più la fiducia di Ancelotti e di aver firmato con i Gunners perché fortemente voluto da loro.

Anche il Barcellona si è fatto notare durante il calciomercato. Ha acquistato Neymar al club brasiliano Santos per 57 milioni di euro. Il fuoriclasse di 21 anni è stato elogiato dal connazionale Ronaldo: il “fenomeno” ha detto che Neymar potrà diventare uno dei migliori calciatori del mondo.

Sul fronte allenatori, Pep Guardiola approda al Bayern con cui ha già ottenuto una prima vittoria: la Supercoppa, a spese del Chelsea del rivale Mourinho. A luglio l’ex tecnico del Barcellona ha firmato un contratto triennale (riceverà uno stipendio di circa 6 milioni di euro) con il club tedesco, che per quanto riguarda i giocatori è invece in controtendenza con le squadre di altre Paesi visto che preferisce allevare i propri campioni in casa.

Tra gli ultimi acquisti della stagione quello di Kakà. Un ritorno più che un acquisto: il brasiliano torna da Real al Milan, con un trasferimento gratuito e dei bonus legati al rendimento del Milan e non del giocatore. Resterà due anni e guadagnerà quattro milioni di euro a stagione. Kakà, che con i rossoneri ha vinto la Champions League 2007, indosserà di nuovo la maglia numero 22.