ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nuove accuse sull'uso di armi chimiche da parte di Damasco mentre Israele e USA si esercitano al largo delle sue coste

Lettura in corso:

Nuove accuse sull'uso di armi chimiche da parte di Damasco mentre Israele e USA si esercitano al largo delle sue coste

Dimensioni di testo Aa Aa

Un dissidente siriano passato in Turchia avrebbe portato le prove della responsabilità del regime di Damasco nell’uso di gas contro la popolazione. La notizia è stata data da esponenti ribelli come pezza d’appoggio per giustificare un intervento contro la Siria.

A Istanbul un portavoce dei ribelli siriani, in un incontro con la stampa ha aggiunto: “Sappiamo dell’esistenza di tre convogli che trasportavano armi chimiche e posso confermare che due di loro sono giunti a destinazione”.

E mentre la tensione monta contro la Siria, nella mattinata di questo martedì, Israele ha sparato due missili balistici che sono caduti nelle acque del mediterraneo. La notizia era stata inizialmente data da fonti russe che incolpavano gli Stati Uniti. Sino a quando Tel Aviv non è uscita allo scoperto ammettendo di essere responsabile del lancio degli ordigni. Si sarebbe trattato di un’operazione nell’ambito di esercitazioni fra Stati Uniti e Israeliani anche se alcuni analisti lo interpretano come un atto di dissuasione verso chi volesse coinvolgere Israele nel conflitto.