ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Fukushima, governo stanzia 47 miliardi di yen per acqua contaminata

Lettura in corso:

Fukushima, governo stanzia 47 miliardi di yen per acqua contaminata

Dimensioni di testo Aa Aa

Il governo giapponese stanzia 47 miliardi di yen, pari a circa 360 milioni di euro, per contenere le fughe di acqua radioattiva dalla disastrata centrale nucleare di Fukushima.

Due anni e mezzo dopo il sisma e lo tsunami che hanno provocato la fusione di alcuni reattori, l’esecutivo si dice pronto ad adottare misure radicali, vista anche l’incapacità del gestore Tepco di fare fronte all’emergenza.

“Per attuare il nostro programma – ha detto il premier Shinzo Abe – formeremo una commissione ministeriale incaricata di gestire il problema dell’acqua contaminata e di pianificare lo smantellamento della centrale”.

Due terzi dello sforzo finanziario annunciato dal governo serviranno a costruire una barriera sotterranea intorno ai reattori, per impedire la contaminazione delle falde acquifere. Il resto servirà a migliorare i sistemi per il trattamento dell’acqua. Ma le operazioni per smantellare la centrale dureranno presumibilmente decenni.