ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Manifestazioni in Turchia contro l'intervento in Siria

Lettura in corso:

Manifestazioni in Turchia contro l'intervento in Siria

Dimensioni di testo Aa Aa

Istanbul diventa teatro della protesta contro l’intervento in Siria. Migliaia di manifestanti si sono radunati in diverse parti della città, nel giorno in cui la Turchia celebra la giornata della Pace.

Il governo di Ankara – che ha posto il suo esercito in stato di allerta – ha detto di essere pronto a intervenire anche senza mandato Onu.

“Quanto sta accadendo in Siria è doloroso – dice una donna -, ma non vogliamo che la Turchia sia coinvolta”. “Trovo illogico intervenire – spiega un manifestante -, non abbiamo nulla a che fare con la Siria”.

Qualcuno è invece favorevole all’intervento in Siria: “La Turchia dovrebbe unirsi all’intervento – dice una donna -. Se siamo fratelli e sorelle, allora dobbiamo aiutare i siriani. Anche se è troppo tardi, credo che dovrebbe esserci un intervento militare”.

Nonostante qualche voce dissonante, sono state migliaia le persone che hanno dimostrato il loro dissenso, a iniziare da piazza Taksim – nei mesi scorsi al centro della contestazione contro Recep Tayyip Erdogan. Il premier si dice insoddisfatto di un’eventuale azione militare limitata ritenendo il cambiamento di regime obiettivo principale.