ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Giappone, l'Abenomics funziona. Prezzi in aumento dello 0,7%


economia

Giappone, l'Abenomics funziona. Prezzi in aumento dello 0,7%

Il Giappone è finalmente al riparo dalla deflazione? A vedere i dati pubblicati questo venerdì dal governo sembrerebbe di sì.

Da mesi Tokyo è impegnata in una battaglia contro il cronico calo dei prezzi che da più di un decennio affligge l’economia del Sol Levante.

Il premier Shinzo Abe ha puntato tutto su un pacchetto di misure di stimolo alla crescita note come “Abenomics”.

Che ora sembrano dare i loro frutti: i prezzi al consumo a luglio sono saliti dello 0,7%, il balzo più deciso da cinque anni a questa parte.

Buone notizie per la Banca centrale del Giappone, il cui obiettivo è di raggiungere un tasso di inflazione del 2% in due anni.

Qualcuno fa notare che l’aumento è causato dai prezzi della bolletta e dalle importazioni, più costose a causa dello yen debole.

Ma il Giappone sembra davvero in rampa di lancio per la ripresa: sempre nel mese di luglio la produzione industriale ha registrato un aumento del 3,2% mentre, sul versante della domanda, la spesa delle famiglie è salita.

Merito di un solido mercato del lavoro: la disoccupazione è scesa al 3,8%, ai minimi dal 2008, mentre gli stipendi fanno uno scatto rispetto all’anno scorso dell’1,3%.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

economia

Portogallo, rendimenti in salita dopo lo stop ai licenziamenti