ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Turismo d'orrore

Lettura in corso:

Turismo d'orrore

Dimensioni di testo Aa Aa

Melanie Griffith, sex symbol di diversi anni fa, interpreta il ruolo di una cameriera in “Dark Tourist” un film noir in cui il protagonista Michael Cudlitz è un vigilante interessato a storie di morte. Questa ossessione lo porta costantemente sugli scenari di crimini già consumati.

Melanie Griffith, attrice
“Non capisco l’interesse di andare sui luoghi dei delitti, dove qualcuno è stato assassinato, dove i serial killer hanno mutilato i corpi delle loro vittime e su come hanno proceduto ma questo è quanto alcuni fanno. E’ una specie di turismo dell’orrore e tuttavia noto che da parte del pubblico c‘è interesse nel voler visitare le celle segrete o il luogo dove è stata staccata la testa ad Anna Bolena. Sembra una cosa ammissibile”

Michael Cudlitz, attore:
“Credo che la maggior parte del pubblico che si interessa a questo debba essere compreso e noi abbiamo cercato di seguire una sorta di comprensione di questo atteggiamento”.

La Griffith ha dato un corpo a molti sogni erotici delle generazioni passate ed ha risposto alla domanda su come invecchiano sul set i sex symbol maschili e femminili ad Hollywood.

Melanie Griffith, attrice:
“Quando un uomo invecchia davanti alla telecamera il suo appeal sessuale non cessa anzi, quando gli vengono i capelli grigi continua ad attrarre no? Ma per una donna che invecchia e comincia ad essere rugosa e i suoi capelli si imbiancano sembra ormai finita. E’ un atteggiamento cosi’ superficiale, certo ci sono le attrici che anche invecchiate continuano ad andare avanti ma è molto difficile, è duro e la situazione è proprio questa”.

Il film che s’insinua nei cupi labirinti dello spettacolo dell’orrore diventa un thriller psicologico che sta per essere presentato in diversi festival.