ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mostra di Venezia, applausi per 'Via Castellana Bandiera' di Emma Dante

Lettura in corso:

Mostra di Venezia, applausi per 'Via Castellana Bandiera' di Emma Dante

Dimensioni di testo Aa Aa

Inizia bene, con gli applausi all’opera prima di Emma Dante ‘Via Castellana Bandiera’, la rassegna dei film in concorso alla 70° Mostra del cinema di Venezia.

La drammaturga palermitana firma un’opera prima tutta al femminile, una storia d’impianto quasi teatrale, che ha stregato il pubblico. Protagoniste due donne che si sfidano al volante: intrappolate in macchina in un vicolo, nessuna delle due vuol cedere strada. Ne nasce un conflitto che in breve coinvolge tutto il quartiere:

“Per me questo film non è locale – ha detto la regista e interprete – è un film che parla di un paese, parla di una comunità, parla dell’aggregazione degli esseri umani, può parlare dell’Italia, dell’Europa, parla di uno stato dell’essere, non di uno stato geografico”

Il secondo film in concorso è stato ‘Trucks’ di John Curran, un’altra storia al femminile, in cui però la vera protagonista è l’Australia, con i suoi paesaggi mozzafiato:

“È giunto in un momento particolarmente interessante questo film per me, perché non lavoravo in Australia da quando avevo 17 anni – dice l’interprete Mia Wasikowska – Si è trattato del mio ritorno in Australia, che è il mio paese, ho ritrovato le mie radici”.

‘Trucks’ è la storia vera di una ragazza che negli anni Settanta attraversò in solitaria tutto il paese, da Alice springs fino all’oceano Indiano, 2700 km di deserto, con la sola compagnia di un cane e di tre cammelli.