ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Damasco: armi chimiche? Usate solo dai ribelli terroristi che attaccheranno l'Europa

Lettura in corso:

Damasco: armi chimiche? Usate solo dai ribelli terroristi che attaccheranno l'Europa

Dimensioni di testo Aa Aa

La accuse a Damasco sono un pretesto, le sole prove certe sull’utilizzo di armi chimiche riguardano quelle impiegate dai ribelli terroristi. Il Vice ministro degli Esteri siriano Faysal Al Miqdad così parla a nome del regime di Bashar Al Assad. E formula una strisciante ma non troppo velata minaccia contro l’Occidente:

“Quel che è più pericoloso è che Stati Uniti, Gran Bretagna e Francia fomentano, adottano il linguaggio di questi terroristi” ha detto riferendosi ai ribelli. “E la cosa più preoccupante è che questi stessi terroristi potrebbero presto finire per usare quelle armi chimiche contro le popolazioni europee”.

La stampa siriana intanto amplifica le parole del Ministro degli Esteri – “ci difenderemo con ogni mezzo” ha detto – e quelle del Primo Ministro Wael Al-Halqi: “la Siria sarà un cimitero per gli aggressori”.

“Non credo che ci attaccheranno” dice un residente della capitale “ma allo stesso tempo spero che lo facciano perchè in ogni caso siamo già in guerra. E se ci attaccano gli faremo vedere quello di cui siamo capaci”.

Che il regime siriano si prepari ai bombardamenti della coalizione occidentale sembra confermato dai movimenti di truppe che si starebbero registrando nelle ultime ore, risposizionando i militari e abbandonando i possibili bersagli.