ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Attenti alla sigaretta elettronica

Lettura in corso:

Attenti alla sigaretta elettronica

Dimensioni di testo Aa Aa

A differenza di quanto vogliono fare intendere i suoi fabbricanti la sigaretta elettronica non è cosi’ innocua come si potrebbe pensare. Lo rivela il numero di settembre della rivista francese “60 Milions de consommateurs”. La sigaretta elettronica puo’ emettere componenti potenzialmente cancergene, è il giudizio emesso dopo aver testato una decina di tipi del manufatto usa e getta o ricaricabile.

In questa sigaretta si trova infatti: la formaldeide, un inquinante cancerogeno in 3 casi su 10, in quantità analoghe a quelle delle sigarette classiche, l’acroleina molecola tossica, l’acetaldeide già considerata potenzialmente cancerogena. La sigaretta elettronica emette anche tracce di metalli potenzialmente tossici.

THOMAS LAURENCEAU, redattore capo di « 60 MILLIONS DE CONSOMMATEURS».
“Quindi non è proprio cosi’ innocua come si pensa. Per questo non puo’ essere trattata come un gioco, non è cosi’ ludica o perfettamente sana”.

Non si tratta quindi di sigarette completamente inoffensive anche se siamo lontani dalle 4000 sostanze nocive del fumo di una sigaretta classica. I fumatori reagiscono in modo diverso.

Vox pop:
“Dal momento che è dannosa penso chiaramente di lasciar perdere sicuro”

Vox pop:
“Mi dico che non potrà essere peggio. In ogni caso per me è un beneficio. Adesso anche se è un po’ cancerogena non è grave. L’altra è chiaramente cancerogena”

Ma ci sono altri problemi: la rivista denuncia la manacanza di un tappo di sicurezza su certe ricariche visto che la nicotina è particolarmente tossica per i piccoli. La pubblicazione afferma inoltre di aver rintracciato molecole cancerogene in quantità significativa nei vapori della sigaretta elettronica che fino ad oggi non erano stati evidenziati.