ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

BoE rassicura i mercati sui tassi. E apre a nuovi stimoli

Lettura in corso:

BoE rassicura i mercati sui tassi. E apre a nuovi stimoli

Dimensioni di testo Aa Aa

Bank of England vede, e rilancia: pronti a pompare liquidità con un nuovo programma di acquisto di bond se i mercati, scontando troppo presto un rialzo dei tassi, strozzeranno la ripresa.

La promessa di legare a doppio filo il cambio di direzione ad un futuro abbassamento della disoccupazione al 7% (la cosiddetta “forward guidance”) non ha convinto. Gli investitori, visti i segnali di ripresa, prevedono che si verificherà già a metà 2015.

Costringendo il neogovernatore Mark Carney, alla sua prima uscita pubblica a Nottingham, a bacchettarli: “Una possibile spiegazione è che i mercati pensano la disoccupazione scenderà al 7% più velocemente di quanto stimato dalla banca centrale”, ha detto.

“Dato che l’obiettivo delle nostre politiche è di assicurare la ripresa il prima possibile, questo, di certo, sarebbe auspicabile. Ma le politiche – ha proseguito – si basano sulle previsioni, non sulle speranze, e noi prevediamo che ci sia solo una probabilità su tre che la disoccupazione scenda così in fretta”.

Secondo Bank of England, con l’attuale livello di disoccupazione al 7,8% i mercati possono stare tranquilli almeno fino alla fine del 2016. Merito (ma sarebbe meglio dire “colpa”) dei tanti impieghi part-time e nel settore pubblico che andranno persi.

Intanto anche il canadese Carney avrà il suo bel da fare: deve dimostrare di poter tenere premuto l’acceleratore degli stimoli pur con l’inflazione già oltre il target. Benvenuto in Gran Bretagna.