ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Stati Uniti, frenata degli ordini per i beni durevoli

Lettura in corso:

Stati Uniti, frenata degli ordini per i beni durevoli

Dimensioni di testo Aa Aa

Le speranze di chi già pregustava una ripresa dell’economia americana rischiano di rimanere “congelate”. Almeno stando ai dati di luglio sugli acquisti di beni durevoli, quella categoria di oggetti (come auto, frigoriferi o telefonini) il cui valore si protrae a lungo nel tempo.

Gli ordini sono crollati del 7,3%, la frenata peggiore da agosto dell’anno scorso. Quasi nessuna categoria è stata risparmiata: elettrodomestici, computer e dispositivi elettronici, aviazione civile ed equipaggiamenti per la difesa.

Un dato che, paradossalmente, potrebbe far piacere agli investitori sui mercati finanziari, dove si attendono le mosse della Federal Reserve. La banca centrale americana, che a breve (se la ripresa sarà confermata) dovrebbe dare il via alla riduzione del suo programma di stimoli economici, potrebbe scegliere la linea della prudenza.

Gli ordini di beni durevoli, insieme a quelli di beni capitali (ad esempio le materie prime), suggeriscono infatti che l’accelerazione, dopo il +1,7% del Pil nel secondo trimestre, potrebbe non essere così accentuata.