ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Slovenia:Jansa partecipa alle celebrazioni dei domobranci ed è polemica

Lettura in corso:

Slovenia:Jansa partecipa alle celebrazioni dei domobranci ed è polemica

Dimensioni di testo Aa Aa

È polemica politica in Slovenia per la partecipazione dell’ex primo ministro Janez Jansa alle celebrazioni del 70esimo anniversario dei domobranci, i “Guardiani della Patria” che diedero il loro sostegno alle truppe tedesche durante la Seconda Guerra mondiale. Per il leader dell’opposizione Janez Jansa i combattenti di tutti i regimi totalitari sono uguali in dignità umana.

“Noi rispettiamo tutti coloro che hanno sinceramente, nella propria coscienza, combattuto contro il fascismo, il nazionalsocialismo e il comunismo” – ha dichiarato Janez Jansa. “Tutti quelli che sono morti in questa resistenza meritano una degna sepoltura e il nostro rispetto. Questo è il solo punto di partenza possibile per la riconciliazione.”

Parole che sono piaciute al presidente dei socialdemocratici sloveni (Sd), Igor Luksic. La milizia dei domobranci è nata nel 1943 per opporsi ai comunisti del “Fronte di liberazione” (OF) che si era alleato con l’esercito di Tito. Alla fine del conflitto, i domobranci furono perlopiù giustiziati e i loro corpi occultati.