ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: almeno 355 i morti per un attacco con armi chimiche. Lo denuncia MSF

Lettura in corso:

Siria: almeno 355 i morti per un attacco con armi chimiche. Lo denuncia MSF

Dimensioni di testo Aa Aa

In Siria ci sono morti dall’uso di armi chimiche. A confermarlo per la prima volta una voce indipendente: l’Ong Medici senza frontiere.

L’organizzazione testimonia che almeno 3600 pazienti sono stati curati mercoledí scorso dopo un attacco per sintomi tipici dati dal gas nervino. 355 di loro sono morti.

“Se in breve tempo – dice Meguerditch Terzian, di MSF – si recano negli ospedali molte persone, che provengono da una stessa zona con sintomi da neuro-tossine e si riscontrano anche dei morti, questi sono tutti indizi che ci confermano che un potente agente chimico è stato usato nella zona di Damasco”.

Il regime di Bashr al-Assad a sua volta accusa l’opposizione dell’uso di armi chimiche.

L’ultimo nel quartiere della capitale, a Jawbar dove tra i soldati ci sarebbero state vittime per soffocamento.
Come prova il regime ha condotto sul luogo, dove alcune armi venivano nascoste in un tunnel, anche una troupe di giornalisti.

Ma la comunità internazionale preme per poter indagare in tutti i siti senza limiti.
Per ora Damasco ha autorizzato le visite agli esperti dell’Onu solo in aree concordate prima del loro arrivo nel paese. Ora peró l’escalation di orrore sembra aver avuto un’accelerazione.

Nel paese per convincere il regime di Damasco è giunta anche l’Alto rappresentante dell’Onu per il disarmo, Angela Kane.