ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia, medici in piazza a tutela del sistema sanitario nazionale

Lettura in corso:

Grecia, medici in piazza a tutela del sistema sanitario nazionale

Dimensioni di testo Aa Aa

La Grecia torna in piazza contro le nuove misure di ristrutturazione della sanità pubblica. Fusioni ospedaliere, riduzione dei turni nottuni, éa anche nuove mobilità annunciate. Medici, infermieri e pazienti hanno sfilato per le strade della capitale chiedendo la salvaguardia della sanità pubblica, già pesantemente colpita da tagli e riforme.

“Protestiamo per garantire la continuità del servizio sanitario, per fermare la chiusura degli ospedali e la riduzione dei posti letto disponibili” dichiara un medico di Atene” Manifestiamo per la tutela dei posti di lavoro e per avere migliori condizioni per la sanità pubblica”. Tra i manifestanti anche un cittadino malato di epilessia sin dalla nascita:“Sono epilettico. Fino a 5, 6 mesi fa le cure che mi occorrono sin da bambino erano gratuite, ora devo pagare il 25% del prezzo”.

Dal 2010, anno dell’introduzione delle misure d’austerità, il bilancio nazionale dedicato al sistema sanitario ha visto dimuire le risorse anno dopo anno. Negli ospedali iniziano a mancare medicinali, mentre il personale ospedaliero in mobilità dovrebbe continuare ad aumentare entro la fine del 2014, secondo quanto previsto dal protocollo d’intesa con la troika