ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Fukushima: perdita di acqua radioattiva. 300 tonnellate finiscono nell'oceano Pacifico.

Lettura in corso:

Fukushima: perdita di acqua radioattiva. 300 tonnellate finiscono nell'oceano Pacifico.

Dimensioni di testo Aa Aa

Nuovo problema tecnico a Fukushima, teatro del grave incidente provocato dallo tsunami del marzo 2011. Altre 300 tonnellate di acqua radioattiva sono fuoriuscite dalla centrale nucleare. Nel corso di una conferenza stampa, la Tepco, la società che gestisce la centrale, ha spiegato che il danno è molto piu’ ingente di quello stimato all’inizio. L’acqua continua a sfuggire al controllo e al momento non è possibile capire quando si riuscirà a fermare la fuoriuscita.

“ La quantità di acqua fuoriuscita equivale, all’ora, al limite di esposizione accumulata in cinque anni per i lavoratori, spiega il Direttore Generale, quindi possiamo affermare di aver trovato un livello di radiazione abbastanza forte. Il che equivale a una dose di cinque anni di radiazione in un’ora”. “Vogliamo chiedere scusa per la preoccupazione che abbiamo causato alle persone con questo incidente”.

L’acqua avrebbe anche contaminato il suolo. Pozzanghere con livelli di radioattivita’ molto alti sono apparse questa mattina vicino ai bacini di stoccaggio dell’acqua. Ai primi di agosto era gia’ stata rilevata una fuga d’acqua contaminata verso l’oceano Pacifico.