ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto. Rientrate al Cairo salme militari uccisi nel Sinai

Lettura in corso:

Egitto. Rientrate al Cairo salme militari uccisi nel Sinai

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono rientrate al Cairo le salme dei 25 militari egiziani uccisi in un attacco in stile jihadista nel Sinai, al cofine con la Striscia di Gaza.

Emergono intanto i dettagli dell’attacco che appare come una vera e propria esecuzione: i militari avevano ottenuto il congedo, viaggiavano su due autobus e vestivano in abiti civili, sono stati bloccati da un commando di 11 persone a bordo di 4 pickup. Costretti a scendere, fatti inginocchiare e uccisi a sangue freddo. La strage è avvenuta vicino ad Abu Taqila, nel Nord della penisola del Sinai, al confine con la Striscia di Gaza.

Le autorità egiziane hanno immediatamente chiuso il valico di Rafah dopo la riapertura soltanto due giorni fa. Al Cairo si è tenuto un vertice d’emergenza sulle condizioni di sicurezza del Sinai alla presenza del presidente Mansour e del generale al Sissi.