ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto: chiuso valico di Rafah dopo agguato ai poliziotti nel Sinai

Lettura in corso:

Egitto: chiuso valico di Rafah dopo agguato ai poliziotti nel Sinai

Dimensioni di testo Aa Aa

Ancora chiuso in Egitto il valico di Rafah, lungo la linea di demarcazione con la Striscia di Gaza palestinese controllata da Hamas, dopo l’imboscata avvenuta nel Sinai in cui sono stati trucidati almeno 25 poliziotti egiziani.
Centinaia di persone rimangono quindi bloccate al confine: “Che vita facciamo così? Siamo come uccelli in gabbia che aspettano che il padrone apra la porta per poter volare via”, dice una donna.

Il direttore del valico di Gaza, Maher Abu Sabha, ha fatto un annuncio pubblico affinchè il varco venga riaperto al più presto: “Nellla Striscia di Gaza abitano un milione 800 mila abitanti che hanno delle esigenze come tutti. Devono poter curarsi, studiare, viaggiare. Sono esigenze fondamentali e i palestinesi ne hanno diritto”.

Ma al Cairo non si placa la rabbia per l’assassinio dei poliziotti, avvenuto a poca distanza da Rafah, in una zona infestata da gruppi jihadisti e cosche tribali, da mesi teatro di attentati e agguati.
11 persone sono state finora arrestate.