ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Zurigo. Pronti i drive-in del sesso

Lettura in corso:

Zurigo. Pronti i drive-in del sesso

Dimensioni di testo Aa Aa

È tutto pronto a Zurigo per i garage del sesso, sex-box o drive-in per prostitute che dir si voglia. Quello su come definire le cabine allestite dal comune svizzero è il solo margine d’indecisione residuo. Per il resto ogni dettaglio è pronto e il 26 agosto entrerà in funzione il parcheggio che ospiterà tra le 30 e le 40 prostitute nell’ex zona industriale nell’Ovest di Zurigo.

“Il problema dello sfruttamento è aumentato negli ultimi anni” spiega Michael Herzig, direttore del progetto. “Soprattutto per quanto riguarda le donne rumene costrette a prostituirsi. Una situazione di degrado per la quale era davvero necessario trovare una soluzione”.

L’iniziativa, votata dai residenti di Zurigo nel marzo dello scorso anno con un referendum, mira in primis a rimuovere le prostitute dai centri abitati per confinare il fenomeno in aree che garantiscano inoltre migliori condizioni di sicurezza.

“Ci sono molti vantaggi: un servizio di ascolto per queste donne più efficace perchè ci troviamo in loco” dice un’assistente sociale. “È migliore l’infrastruttura: le donne possono venire da noi, usare un bagno, fare una doccia. Possiamo parlare in modo riservato e l’area è circoscritta, dotata di allarmi di sicurezza e controllabile”.

Controllabile ma non controllata, almeno per ora: un punto che garantisce anche la privacy dei clienti i quali potranno contare su 9 box in cui consumare in auto e due cabine. Per chi non ami le scomodità del posto di guida.