ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Nuova Zelanda celebra - anche in aereo - i primi matrimoni gay

Lettura in corso:

La Nuova Zelanda celebra - anche in aereo - i primi matrimoni gay

Dimensioni di testo Aa Aa

La Nuova Zelanda celebra i suoi primi matrimoni gay, divenendo il 14esimo Paese al mondo – il primo nella regione dell’Asia-Pacifico – ad autorizzare le nozze omosessuali.

31 coppie si sono unite in matrimonio. I conservatori protestano, ma fanno più notizia le scelte originali per celebrare l’evento.

Due signore hanno pronunicato il sì a bordo di un volo della Air New Zealand, due uomini australiani si sono sposati – grazie ad un’iniziativa dell’ente neozelandese del turismo – nel museo nazionale di Wellington. La loro unione, però, non è riconosciuta dal governo di Canberra.

“Non importa che siano dello stesso sesso o meno. La Nuova Zelanda è un ottimo posto per una luna di miele – spiega Kevin Bowler, direttore dell’ente del Turismo dell’arcipelago – Riceviamo circa 40.000 coppie ogni anno con un giro d’affari da 160 milioni di dollari. Quindi, se questo mercato cresce è un bene per la Nuova Zelanda”.

Sono già oltre mille le richieste di matrimonio, molte arrivano da Australia, Russia e Stati Uniti.