ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto: uccisi 38 Fratelli musulmani già in stato di arresto

Lettura in corso:

Egitto: uccisi 38 Fratelli musulmani già in stato di arresto

Dimensioni di testo Aa Aa

In Egitto i sostenitori dell’ex presidente Morsi non hanno del tutto abbandonato le piazze.

Malgrado l’annullamento da parte dei Fratelli musulmani della manifestazione prevista alla Corte Costituzionale, il Cairo è stato attraversato da almeno sei cortei, uno dei quali davanti il Palazzo presidenziale.

Le strade della capitale restano sotto assedio, con militari e blindati dispiegati lungo le principali arterie.

In questo clima l’uomo forte dell’esercito, il generale Abdel Fattah al-Sisi, ha lanciato un avvertimento nel corso di
un discorso pubblico.

‘‘Chiunque immagini che la violenza possa piegare lo Stato e gli egiziani dovrà ravvedersi’‘ – ha detto al-Sisi che poi ha aggiunto “In Egitto c‘é spazio per tutti. Ma noi non resteremo mai silenziosi di fronte alla distruzione del Paese’‘.

Una linea dura riconfermata durante la giornata. Quando almeno 38 Fratelli musulmani che stavano per essere trasferiti in carcere sono stati uccisi dalle forze di sicurezza.
Gli agenti, secondo una prima versione, sono intervenuti per contrastare un assalto di alcuni manifestanti.

Una strage che si somma alle 830 vittime dall’inizio degli scontri, mercoledí scorso.