ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Esercito assedia moschea al Cairo, ultimatum agli irriducibili pro.-Morsi

Lettura in corso:

Esercito assedia moschea al Cairo, ultimatum agli irriducibili pro.-Morsi

Dimensioni di testo Aa Aa

Il pugno di ferro dell’esercito contro gli islamisti non si attenua in Egitto. Blindati delle forze di sicurezza hanno circondato piazza Ramses al Cairo. I soldati sono entrati nella moschea al Fatah, divenuta l’obitorio dei corpi delle vittime degli scontri di venerdì e rifugio dei sostenitori del deposto presidente Mohamed Morsi.

Oltre un centinaio di persone, in gran parte donne, sono state portate via dall’edificio al termine di una trattativa per avviare lo sgombero. Gli uomini rimangono asserragliati per paura di essere arrestati o di subire il linciaggio da parte dei gruppi anti-Morsi. L’esercito, invece, teme la presenza di islamisti armati all’interno della moschea e ha dato un ultimatum di un’ora prima di procedere all’assalto.

Piazza Ramses è stata il fulcro delle proteste scoppiate durante il Venerdì della collera, terminato con 80 vittime – tra le quali il figlio del leader dei Fratelli musulmani, Mohamed Badie – e oltre mille arresti.