ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Isinbayeva sulla polemica gay: "Fraintesa per il mio inglese"

Lettura in corso:

Isinbayeva sulla polemica gay: "Fraintesa per il mio inglese"

Dimensioni di testo Aa Aa

Niente discriminazione, piuttosto un’incomprensione. La russa Yelena Isinbayeva fa dietrofront e cerca di smorzare le polemiche innescate dalle sue dichiarazioni sui gay.

Sono stata fraintesa e tradita da una lingua non mia, ha fatto sapere la zarina dell’asta. Quell’affermazione sulla “normalità” dei russi, che vivono con persone dell’altro sesso, altro non sarebbe stata che un frutto del suo inglese approssimativo.

Una spiegazione che, fra gli altri, non convince l’atleta statunitense Nick Symmonds. “Negando la normalità degli omosessuali credo abbia passato il limite – ha detto – e non capisco come una donna di mondo, e tanto intelligente, possa dimostrarsi così fuori tempo”.

In un comunicato – per prudenza, questa volta scritto – Isinbayeva ha spiegato che non voleva offendere nessuno, ma semplicemente invitare a rispettare le leggi del suo paese.

Il riferimento è alla norma con cui da giugno la Russia vieta ogni propaganda all’omosessualità. Ma la spiegazione, secondo gli attivisti per i diritti gay, non si tiene in piedi. “Isinbayeva ha commesso un grossolano errore – dice Nikolai Alexeyev, uno dei loro leader -. Se ne è accorta in ritardo e ha provato a riparare, rimangiandosi tutto”.

Certo è che la madrina dei Giochi di Sochi dovrà ora intensificare gli allenamenti in retorica. Dopo questo scivolone, la strada per convincere gli americani a non boicottare le prossime Olimpiadi Invernali appare molto in salita.