ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iran: parlamento approva 15 ministri su 18, bocciati due riformisti

Lettura in corso:

Iran: parlamento approva 15 ministri su 18, bocciati due riformisti

Dimensioni di testo Aa Aa

Il parlamento iraniano dà la fiducia a 15 dei 18 ministri proposti dal neo Presidente, Hassan Rohani. Disco verde per tutti i dicasteri chiave, bocciati invece due esponenti riformisti designati all’Educazione e alla Scienza.

Rohani ha tre mesi per proporre dei nuovi candidati, mentre il resto del governo può mettersi al lavoro. Il Presidente ha già ottenuto un risultato: ridurre la presenza dei Guardiani della Rivoluzione nell’esecutivo.

Tra le personalità più determinanti, soprattutto nel dialogo con l’Occidente, occhi puntati sui ministri degli Esteri, Mohammad Javad Zarif, e del Petrolio, Bijan Zanganeh, ruoli chiave insieme a quello del neo capo dell’agenzia per l’energia atomica dell’Iran, l’ex ministro degli Esteri, Ali Akbar Salehi.

L’Iran è pronto per ‘‘colloqui seri’‘ sul programma nucleare con i Paesi del 5+1, ‘‘senza perdite di tempo’‘, ha detto Rohani, precisando che l’arricchimento dell’uranio è un “diritto innegabile” dell’Iran.