ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Beirut: gruppo sunnita rivendica attentato, Hezbollah nel mirino

Lettura in corso:

Beirut: gruppo sunnita rivendica attentato, Hezbollah nel mirino

Dimensioni di testo Aa Aa

Un gruppo sunnita ha rivendicato con un video in internet l’attentato di giovedì sera a Beirut, dove un’autobomba ha fatto morti e feriti.

C‘è discordanza sul numero di vittime, che sarebbero tra 14 e 20, e sul numero di feriti, tra i 120 e i 200.

Il governo ha dichiarato per oggi una giornata di lutto nazionale.

La strage è avvenuta nel quartiere generale di Hezbollah, a sud della capitale libanese, per colpire i militanti sciiti, che sono sostenuti dall’Iran e sono impegnati in Siria al fianco del presidente Bashar al-Assad.

Il gruppo sunnita, che nel video ha rivendicato l’attentato, si è presentato con il nome di “Brigate di Aisha” e ha mandato un messaggio al popolo libanese invitandolo a tenersi lontano dalle aree di Hezbollah, definite “colonie iraniane” in Libano, perché ci saranno altri attentati.

Il 9 luglio scorso un’altra autobomba era esplosa a Beirut facendo una cinquantina di morti. Anche in quel caso era stata colpita un’area controllata da Hezbollah e l’attentato era stato rivendicato da un gruppo che si diceva legato ai ribelli siriani.