ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La squadra dei sogni esiste e gioca fra i dilettanti inglesi

Lettura in corso:

La squadra dei sogni esiste e gioca fra i dilettanti inglesi

Dimensioni di testo Aa Aa

Se una persona credesse di essere Maradona o Pelè verrebbe portata da uno psichiatra. Probabilmente su di un’ambulanza a sirene spiegate. Accadrebbe dappertutto meno che a Farborough, località la cui squadra milita nella sesta divisione inglese.

Qui giocano fra gli altri Cafu, Lineker, Maradona, Messi e Beckembauer. Tutti assieme. Ma non è il nuovo giocattolo milionario di un qualche ricchissimo uomo d’affari. È marketing.

I giocatori hanno tutti cambiato nomi per contratto prendendo quelli di leggende del football passato e presente.

Come Scott Donnelly, che adesso si chiama David Beckham e che ci scherza su: “Con lo squadrone che abbiamo con Zidane. Messi e Maradona se non finiamo fra i primi dieci avremo davvero fallito”.

L’idea è venuta allo sponsor del Farnborough anche se, a onor del vero, in Brasile hanno fatto di meglio. L’Atletico Goianiense ha tesserato Gandhi, Michael Jackson e John Lennon.

In Inghilterra però, non si sono fatti mancare nulla. Anche l’allenatore, nato come Spencer Day, ha cambiato il nome in José Mourinho: “È parte dell’accordo con lo sponsor. Abbiamo dovuto cambiare i nostri nomi. In fondo è divertente giocare con maglie con nomi così altisonanti tutta la stagione. Speriamo che questi nomi ci inspirino e che la gente venga a vederci e a incitarci”.

Lo sponsor, una società di scommesse inglese online, con questa idea il suo campionato lo ha già vinto. La squadra è sulla bocca di tutti e la società, che qualche settimana fa era praticamente sul lastrico ha trovato i soldi per affrontare il campionato.