ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto: pro-Morsi attaccano edificio governativo al Cairo

Lettura in corso:

Egitto: pro-Morsi attaccano edificio governativo al Cairo

Dimensioni di testo Aa Aa

Il palazzo del governatore di Giza, nella metropoli del Cairo, avvolto dalle fiamme: in Egitto i pro-Morsi tornano a protestare con azioni violente, all’indomani dell’operazione della polizia contro le piazze occupate. Due poliziotti sarebbero rimasti uccisi in altri due attacchi, nel nord e nel centro del Paese.

Secondo il ministero della Sanità, il bilancio delle vittime degli scontri in tutto l’Egitto è salito a 525 morti, mentre per i Fratelli musulmani hanno perso la vita oltre 2000 persone. Un centinaio di cadaveri sono accolti nella moschea Al Iman. Da qui partirà la nuova manifestazione di oggi, garantiscono i sostenitori del presidente destituito, cacciati dagli accampamenti di piazza al Nahda e Rabiaa al Adawyia, con gas lacrimogeni, armi automatiche e bulldozer. Un’operazione seguita dall’imposizione dello stato di emergenza.

Mentre diverse centinaia di persone sono già scese in strada ad Alessandria, nella capitale sono stati celebrati i funerali di alcuni poliziotti rimasti uccisi ieri. In totale le vittime tra le forze dell’ordine sono state 43.